Articoli

Antisemitismo e Islamofobia non sono tra loro paragonabili.

Pubblicato il

Recente mente il CAIR (Council on American-Islamic Relations), una delle più potenti organizzazioni islamiche statunitensi, ha organizzato un seminario dedicato allo studio dell’antisemitismo e dell’islamofobia, come espressioni di paura irrazionale nei confronti di ebrei e musulmani:

https://pa.cair.com/education/islamophobia-and-anti-semitism/

Viene immediatamente da chiedersi: per quale motivo un’organizzazione islamica, che presumibilmente vede gli ebrei come fumo negli occhi, si dovrebbe preoccupare così tanto di condannare l’antisemitismo?

La risposta è abbastanza chiara: assimilandolo all’islamofobia sperano di ottenere una piena legittimazione storica e concettuale di quest’ultima, nel contempo accreditandosi come autenticamente democratici agli occhi degli americani, in particolare degli ebrei statunitensi.

Calcolo sbagliato, quello del CAIR, poiché i due concetti sono completamente diversi: l’antisemitismo è caratterizzato da un’ostilità, spesso pretestuosa, nei confronti di tutti gli ebrei, non importa se religiosi, atei, israeliani, cosmopoliti, riformati, ortodossi e così via. In altre parole, l’ebreo viene visto anzitutto come appartenente ad un’etnia o razza particolarmente pericolosa e infida, della quale è sempre bene diffidare.

La (cosiddetta) islamofobia sta invece ad indicare non un’ostilità nei confronti dei musulmani, in quanto gruppo etnico o amalgama di diverse razze e nazionalità, bensì una critica, quasi sempre razionale e legittima, della ideologia politica che è inseparabile dal messaggio religioso coranico. In altre parole, come ho avuto modo di evidenziare nel primo articolo di questo sito:

https://wedaretoo.org/it/islamofobia/

l’islamofobia è ascrivibile al dissenso politico, che di per sé non può né deve essere in alcun modo condannato e represso, pena la perdita della libertà di pensiero.

Che è appunto quello che, in maniera sottile e subdola, paludata di apparente spirito di tolleranza,vogliono ottenere i musulmani, tentando di stigmatizzare come islamofobo chiunque osi criticare la loro “Religione di Pace”.

Organizzino pure tutti i convegni che vogliono, i signori del CAIR e di altre organizzazioni similari: la libertà di pensiero critico, per chiunque la sappia usare, è preziosa proprio perché consente di non cadere in simili trappole dialettiche, cianfrusaglie intellettuali utili solo a imbambolare gli sprovveduti e i poveri di spirito.

Please follow and like us:
0

Un pensiero su “Antisemitismo e Islamofobia non sono tra loro paragonabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.