Articoli

Jan Palach, eroe scomodo.

Domani, 19 Gennaio 2019, ricorre il cinquantesimo anniversario della morte di Jan Palach, lo studente e patriota ceco che si bruciò vivo a Praga, morendo dopo tre giorni di terribile agonia, in segno di protesta estrema contro l’invasione e l’occupazione militare della Cecoslovacchia da parte dell’Unione Sovietica:

https://it.wikipedia.org/wiki/Jan_Palach

Un eroe soprattutto per noi di www.wedaretoo.org , che stiamo cercando di sensibilizzare

l’opinione pubblica sui rischi di un’occupazione non meno pericolosa di quella della Russia comunista del 1968: l’invasione islamica.

Un’invasione meno plateale perché effettuata, anziché con i carri armati, con i barconi grondanti buonismo suicida, ma le cui finalità sono le stesse: soffocare la libertà di popoli interi con la legge della Sharia, proclamata nel Corano di Maometto, anziché con quella del materialismo dialettico formulata nel “Capitale” di Marx.

Il sacrificio di Palach è stato ricordato da alcuni esponenti di “Noi con l’Italia”, in una conferenza stampa alla Camera dei Deputati:

http://www.ilgiornale.it/video/politica/lezione-jan-palach-chi-vorrebbe-distruggere-leuropa-1629963.html

Anche la destra italiana avrebbe voluto celebrare l’eroe ceco con un concerto rock a Verona, con il benestare di svariati partiti politici (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia), ma all’ultimo momento è stato negato lo spazio dell’evento, ovvero il “Teatro delle Stimmate”, appartenente ad una locale congregazione religiosa.

O bella: non sarà per caso che i buoni fraticelli abbiano temuto che le tremende ustioni su tutto il corpo di Jan Palach possano fare troppa concorrenza alle Stimmate del buon Gesù?

In realtà a imporre il boicottaggio erano state alcune forze di sinistra, pronte a stigmatizzare (pure loro!…) il concerto come “raduno nazista”.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/verona-concerto-jan-palach-arriva-lok-comune-chiesa-dice-no-1629412.html

Un altro episodio di velata censura su Palach, questo verificatosi pochi mesi fa, è quello della Festa del Cinema di Roma:

https://www.centro-destra.it/wordpress/festa-del-cinema-jan-palach/

Insomma, Marx denunciò le contraddizioni del capitalismo, ma i suoi epigoni evidentemente non sono altrettanto capaci di cogliere una delle numerose contraddizioni del loro pensiero unico, così grottescamente ricalcato sul Dio Unico imposto da Maometto: denunciare l’estrema destra che vuole commemorare un eroe della libertà, senza prima chiedersi se non sarebbe stato il caso di celebrarlo loro, quell’eroe.

O almeno di tacere per pudore, di fonte a quelli che, con il loro sacrificio, hanno fatto scoppiare il bubbone della cattiva coscienza della sinistra e che una certa storiografia passa sotto silenzio: come appunto Ian Palach e il nostro Salvo d’Acquisto, qualcuno se lo ricorda?

https://it.wikipedia.org/wiki/Salvo_D%27Acquisto

Davvero un peccato che i Compagni, o ex tali, non abbiano ancora capito che gli eroi vanno celebrati sempre, anche se appartenenti allo schieramento nemico: a Manfred Von Richtofen, il “Barone Rosso”, furono resi gli onori militari da parte dell’esercito inglese, durante i suoi funerali, nonostante l’asso dell’aviazione tedesca avesse abbattuto più di ottanta aerei britannici:

https://it.wikipedia.org/wiki/Manfred_von_Richthofen

Concludo segnalando con piacere un altro evento commemorativo di Palach, voluto a Firenze dal Consigliere della Lega Jacopo Alberti: una conferenza che si terrà nella sede del Consiglio Regionale martedì 22 Gennaio, con un ospite di grande prestigio intellettuale come Marcello Veneziani:

Please follow and like us:
0

Un pensiero su “Jan Palach, eroe scomodo.

  1. Ottimo articolo, centrato perfettamente il punto. E Jan Palach rappresenta perfettamente lo spirito necessario ad ognuno di noi, non inteso in senso suicida od autodistruttivo ma come pungolo e stimolo ad opporsi a questo stato delle cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.