Articoli

La Gran Bretagna si sveglia: l'”islamofobia” non è reato!

Pubblicato il

Devo confessare di aver tirato un sospiro di sollievo, quando ho letto questa notizia: il Parlamento inglese ha respinto la proposta di introdurre nel Regno Unito il reato di “islamofobia”, ovvero la possibilità di perseguitare penalmente chiunque si azzardi a criticare, anche in maniera civile, l’Islam o la Sharia:

http://www.ilgiornale.it/news/mondo/uk-parlamento-vota-contro-introduzione-reato-islamofobia-1670379.html?fbclid=IwAR240cVeigjozC2HP5GTqgtC9Wj5uWI8GSSEojKsmukxVbztuZx6TBv_JBs

Un bavaglio alla libertà di parola inaccettabile nella patria del parlamentarismo e della Common Law e che avrebbe potuto rappresentare un precedente pericolosissimo per la libertà di pensiero di tutta Europa.

Cosa penso del ridicolo e stalinista concetto di “islamofobia” l’ho già spiegato diffusamente nel mio primo articolo, al quale rimando il lettore:

https://wedaretoo.org/it/islamofobia/

Poiché l’Inghilterra negli ultimi anni ci ha abituato ad un’avvilente sudditanza nei confronti degli immigrati islamici (tribunali che applicano la Sharia, il silenzio sugli stupri di Rotheram, la persecuzione giudiziaria di Tommy Robinson, tanto per citare alcuni esempi), non mi sarei stupito più di tanto se i politici di Sua Maestà fossero scesi ancora parecchio più in basso nella botola che porta alla tomba della democrazia. Invece sembra che gli Inglesi, finalmente, si siano ricordati del famoso aforisma di Voltaire, che li definiva un popolo libero poiché

…ogni cittadino può scegliere di andare in paradiso per la strada che preferisce.”

Principio che, notoriamente, non è ammesso nel Corano, se non per cristiani ed ebrei, ma pur sempre in uno stato di “Dhimmitudine”, ovvero di sostanziale apartheid economico e sociale.

Ancora una volta la sinistra inglese, ovvero il Partito Laburista di Corbin, si è distinta come la più sollecita a proporre questa legge liberticida, dimostrando non poca ipocrisia e grossolanità nell’equiparare l’”islamofobia” all’antisemitismo.

Da quale pulpito viene la predica!

Proprio da quel Corbin, campione di antisemitismo ad oltranza, che, in perfetta simbiosi con i suoi amici di Hamas, sarebbe felice di far sparire Israele dalla faccia della terra:

https://www.ilfoglio.it/esteri/2018/08/21/news/corbyn-lantisemita-210441/

Please follow and like us:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.